Davvero una piacevole sorpresa, quella delle ragazze di Carolina Morace, che nel big match di quest’oggi hanno letteralmente asfaltato le campionesse d’Italia della Juventus Women con un sonoro 3-0.
Primato solitario in classifica e soprattutto la consapevolezza di poter realizzare qualcosa di importante.


Compagine etichettata ad inizio stagione semplicemente come “blocco Brescia”, la Morace ha saputo trasferire al gruppo una identità ben precisa in cui il punto di forza è l’umiltà ed il sacrificio. E poi il bel giuoco, che non è mai mancato, e la capacità di essere concrete e talvolta ciniche.
Il reparto offensivo primeggia con Valentina Giacinti ben 8 volte in rete in 6 partite (il 50% delle realizzazioni totali della squadra) e Daniela Sabatino, anche oggi in gol.
La Morace non si era illusa, la “Juventus è la squadra da battere anche al femminile”, e la preparazione del match è stata certosina e minuziosa. Non è stato facile, a dispetto del risultato: per buona parte dell’incontro la partita è stata molto equilibrata, con prevalenza delle bianconere nella prima frazione, ed un brivido con il palo interno colto dalla Galli che ha fatto tremare la nostra Korenciova.

La svolta al 50’, quando con un gol “alla Kaka” Thaisa Moreno ha portato in vantaggio le rossonere infilando la palla proprio all’angolino alla destra del portiere bianconero. E dieci minuti dopo il bis, dopo il sombrero della Giugliano che ha servito palla alla Giacinti, puntualissima all’appuntamento con il gol. Il tris lo ha poi calato Daniela Sabatino al 63’, servita dalla Tucceri.
La Juventus Women, alle corde, è incapace di reagire.
E’ tempo di festeggiare: le ragazze di Carolina creano giuoco, si divertono e dilettano un pubblico che già da qualche settimana osserva con particolare attenzione questa importante realtà rossonera.
Appuntamento fra due settimane con la difficile trasferta contro la Florentia: noi continueremo a seguirvi, con la stessa consueta passione verso i colori che onorate partita dopo partita. Ed in attesa dei ragazzi, impegnati stasera ad Udine, gli applausi sono tutti per voi.

 

Andrea Pietrafitta

Twitter_bird_logo.png@apietrafitta