Il Milan passeggia sulla Roma: 4-1

Una Serie A femminile a dir poco scoppiettante ci regala un finale di stagione al cardiopalma. Si sono disputati oggi ben tre anticipi, tutti in programma alle ore 15. Le ragazze di coach Morace, reduci dalla vittoria in trasferta sul campo dell’Orobica, hanno asfaltato la Roma per 4-1 dopo un primo tempo poco esaltante. La ripresa ha visto andare subito in gol Manuela Giugliano. Il raddoppio è avvenuto su calcio di rigore trasformato brillantemente da Daniela Sabatino, alla sua sedicesima realizzazione in questo campionato. Le giallorosse, dopo aver rischiato il tracollo a seguito di una traversa colpita da Valentina Giacinti, hanno accorciato le distanze a seguito di una sfortunata deviazione di Linda Tucceri nella propria porta.

La Juventus fa suo il big match con la Fiorentina e non delude i 39000 tifosi presenti all’Allianz Stadium. In uno stadio affollato e partecipe, la squadra di Rita Guarino centra il sedicesimo successo in campionato e si prende quattro punti di vantaggio per la volata scudetto. La firma sulla vittoria la mette la centrocampista Pedersen, che all’84’ approfitta dell’errore difensivo del portiere avversario e di testa spinge in rete il pallone del vantaggio delle padrone di casa. Il terzo gol della giocatrice danese da quando a gennaio è arrivata a Torino, potrebbe essere a questo punto decisivo per le bianconere, che a tre giornate dal termine della stagione vantano quattro lunghezze sulla Fiorentina di Cincotta e cinque sul Milan di Carolina Morace.

Sul campo dell'Orobica il Milan ha giocato un buon primo tempo e amministrato nella ripresa, ottenendo i tre punti desiderati alla vigilia grazie all'1-0 finale. È stata decisiva la diciottesima rete del capocannoniere della Serie A Femminile, Valentina Giacinti, fredda sottoporta e abile ad anticipare l'uscita del portiere avversario. Le rossonere restano al terzo posto, aspettando lo scontro diretto Juve-Fiorentina. Ora mancheranno tre gare al termine del campionato: le prossime avversarie saranno Roma e Chievo, in casa, mentre in mezzo ci sarà una nuova sfida a Bergamo, questa volta contro l'Atalanta.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Ok